chi s i a m o

Siamo Faeries. spiritelli terreni, elfi queer, folletti fatati, omosessuali radicali


Crediamo nella ricerca, in ogni individuo, di una personale identità gay.
Il movimento offre spunti per approfondire la scoperta delle identità e del proprio patrimonio in uno spazio sicuro attraverso diverse opportunità per la crescita individuale, creativa e spirituale: creando un contesto per l'esplorazione, la scoperta e l'espressione della spiritualità gay, attraverso il riconoscimento di gioco e di creatività come parti integranti di quella spiritualità, consentendo la libertà di espressione senza giudizio.

 

Crediamo nella vita in comunità, anti-autoritaria, senza un capo, né un leader, nella cooperazione.

 Vivendo lontano dai centri abitati, dal caos, dalle frenesie quotidiane, dalla competitività.


Viviamo il corpo e il sesso come strumenti di conoscenza/esplorazione di sé e dell’altro, come ricerca di un rapporto naturale fra corpo e mente, in una dimensione spirituale basata sulla profonda intimità e sulla fiducia.

 

Rifiutiamo la cultura gay urbana sempre più basata sull'effimera bellezza omologata, sull’eterna giovinezza, sul sesso sempre e comunque e sull'azzeramento della personalità.


Spinti da un profondo rispetto per la “terra madre” che unisce esseri viventi, religioni e culture diverse, celebriamo l'importanza della natura, le feste delle stagioni, dei solstizi e degli equinozi, recuperando antichi rituali.

 

 

Viviamo il nudo come condizione di dialogo fra corpi e menti.

 

Desideriamo vivere lontano da tutto in villaggi dove si lavora la terra, si mangia e si dorme insieme, senza un impiego, senza debiti e senza violenza.

Ognuno di noi è divino e unico.

 

Ci uniamo per darci aiuto reciproco, mescolando gioco, amore, pensiero e sesso come strada verso una nuova forma di conoscenza degli esseri umani.

 

Ci dedichiamo alla creazione di attività comuni, creative e d'armonia.

 

Frequentiamo i Rainbow Gahtering

 

Ci poniamo l'obiettivo di creare un gruppo nazionale, con l'idea di arrivare magari un giorno ad avere un piccolo santuario anche in Italia.

 

Ci ispiriamo ai Radical Faeries americani e discendiamo dagli Eurofaeries.

italianfaeries@libero.it